Annamode

L'atelier delle sorelle Allegri nasce nel primo dopoguerra per iniziativa di Anna Allegri, all'epoca venticinquenne signora della borghesia fiorentina, che nel giro di pochi anni seppe conquistare con le sue invenzioni sartoriali ed una coinvolgente simpatia prima le signore del bel mondo romano e successivamente i costumisti che lavoravano nell'alveo del rinascente cinema italiano, coagulato attorno al Neorealismo. Tra le grandi sartorie cineteatrali europee, Annamode è quella che meglio di tutte ha incarnato l'amletico dualismo tra moda e costume: è stata capace di unire magistralmente due anime, abbinando il lavoro nella moda e nell'alta moda con quello a favore del mondo dello spettacolo.

annamode-0

FaLang translation system by Faboba